If Book Then, trifogli, ologrammi e biblioteche

Il treno è prenotato, le previsioni del tempo mettono tanti soli gialli sull’Italia del nord per giovedì prossimo, la mappa per arrivare al Nhow è stampata (e io mi vedo già molto bene ambientata tra questi spettacolari trifogli colorati), il quaderno per gli appunti è pronto e un dizionario di inglese per ogni emergenza sta nascosto nel cellulare.

Insomma, vado qui, ma per conservare un po’ di energia mentale in vista della grande giornata di If Book Then (e preparare magari qualche domanda da rivolgere a Peter Brantley), vi rimando alla descrizione dell’evento che si trova già online e, naturalmente, al programma definitivo.

Mi auguro davvero di incontrare un po’ di colleghi, ma per chi non riuscisse a venire resta l’occasione di vedere Brantley il giorno successivo, venerdì, a Meet The Media Guru, sempre a Milano in forma fisica oppure in streaming online alle 19. Raccomandato se vi incuriosisce l’idea di una biblioteca come “elemento di cultura popolare e non di cultura d’impresa”, oppure se siete bibliotecari appassionati di fantascienza! Insomma, guardate il video e fatevi un’idea.

4 thoughts on “If Book Then, trifogli, ologrammi e biblioteche”

  1. Ciao Virginia, 
    che invidia! Tengo sempre gli occhi sul tuo belblog, attendo reportage, come sempre gustosissimo!

    A presto, Emanuela (bibliotecaria bresciana ;)  )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...