E-book italiani. Quale bibliodiversità?

Esce per l’ultimo numero del Bollettino AIB (n. 4/2011) un testo tratto dall’intervento che Laura Testoni ha tenuto al congresso AIB 2011 a Roma, che ci auguriamo sarà seguito a breve dalle altre relazioni di questo convegno in buona misura dedicato al tema degli ebook.

E-book italiani: quale bibliodiversità. Lo stato dell’arte 2011 può costituire un buon punto di partenza per tutti quelli che non erano a Roma o che non abbiano avuto la fortuna di seguire lo sviluppo di questo argomento che costituisce una vera sfida per la nostra professione.

Come sottolinea Testoni, lo studio rappresenta la situazione “fotografata” al settembre 2011 (importante tenerlo presente, vista la mutevolezza del campo) ma costituisce il primo contributo articolato da parte di un bibliotecario sul tema del mercato dell’ebook in Italia: store online, biblioteche digitali preesistenti il vero e proprio sviluppo del mercato commerciale, numeri, editori, sistemi di protezione.

L’ultima parte dell’articolo è dedicato alle modalità di ricerca degli ebook sui portali analizzati, sulla base delle categorie classiche del searching, browsing e monitoring di Marcia Bates, e costituisce forse l’elemento più originale della ricerca. Raccomandato quindi anche a chi si occupa di opac e di strumenti di ricerca online!

Dell’intervento di Roma sono disponibili anche le slide e lo strumento Trova il tuo ebook, che vale sicuramente più che un’occhiata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...