Corso a Seriate

Si è concluso questo lunedì il corso che ho tenuto per i colleghi di Seriate e valli circostanti Information Literacy e risorse digitali e voglio cogliere l’occasione per salutare tutte le persone che sono state presenti ed invitarle (qualcuno l’ha già fatto!) a contattarmi se avessero bisogno di qualche chiarimento.

Questo corso si distingue da altri che ho tenuto per alcuni motivi.

Innanzitutto, l’intrico (temo che la parole giusta sia questa!) di argomenti vecchi e nuovi, vecchi fra virgolette naturalmente… Per me è stato uno spunto, sicuramente ancora da approfondire, per riflettere ad esempio sul rapporto tra reference ed information literacy in un contesto in cui i documenti non si trovano più solo in biblioteca o in libreria.

Le slide sono disponibili come sempre su Slideshare, e potete vederle qui sotto:


Questa volta, però, grazie alla possibilità offerta da Slideshare di caricare oltre alle slide anche documenti di testo, ho fatto un file separato per la bibliografia, in un modo che mi sembra più gestibile, e forse più interessante per chi voglia farsi un’idea dei temi trattati senza scorrersi decine e decine di slide.

Sia le slide che la bibliografia sono anche scaricabili. La bibliografia è stata fatta con Open Office, è un’occasione per scaricarlo e cominciare ad usarlo al posto del vecchio amico Microsoft (gratuitamente, da qui).

E, per chi proprio non se la sentisse di perdersi neppure un secondo di quello che è accaduto, devo infine segnalare che esiste online la ripresa video dell’intero corso, grazie al lavoro dei colleghi che si sono presi la briga di realizzarla e di caricarla sulla piattaforma Medialibrary.

Il video è visibile direttamente da qui, oppure lo si trova facilmente cercando ‘information literacy’ nel motore di ricerca interno.

Attenzione! Sono molte ore di girato, quindi la cosa va intesa per quel che è: uno strumento per chi era assente, per chi volesse ripescare qualche informazione particolare, magari vista sulle slide, e soprattutto una sperimentazione. Materiali di durata più breve sicuramente si prestano meglio ad una fruizione remota di questo tipo, ma, intanto, è importante sapere che anche noi possiamo sfruttare al meglio le occasioni di crescita professionale che abbiamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...